Il Blog sulla finanza agevolata e sui bandi di contributo

Parco Agrisolare: domande dal 27 settembre

Parco Agrisolare: domande dal 27 settembre
Parco Agrisolare: domande dal 27 settembre

In questo articolo vi avevamo anticipato il bando Parco Agrisolare a favore di investimenti per la realizzazione di impianti fotovoltaici sui tetti di edifici adibiti ad uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale. 

Il 23 agosto è stato finalmente pubblicato il bando sul sito del MIPAAF recente le modalità e i termini per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni previste dall’intervento del PNRR “Parco Agrisolare, missione "Rivoluzione verde e transizione ecologica", componente "Economia circolare e agricoltura sostenibile".

Apertura sportello: 27 settembre

Bando Parco Agrisolare

Con una dotazione finanziaria pari a 1,5 miliardi di euro, il bando promosso dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali sostiene gli investimenti nelle strutture produttive del settore agricolo, zootecnico e agro-industriale per la rimozione e smaltimento dei tetti esistenti e la realizzazione di nuovi tetti isolati, sistemi automatizzati di ventilazione e/o di raffreddamento e l’installazione pannelli solari e sistemi di gestione intelligente dei flussi e degli accumulatori.

Target: installare una rete di pannelli fotovoltaici capaci di generare 375.000 Kw da energia solare.

Le risorse sono così ripartite:

  • 1,2 miliardi di euro destinati a interventi nel settore della produzione agricola primaria
  • 150 milioni di euro per interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in agricoli
  • 150 milioni di euro per interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli

Almeno il 40% delle risorse complessive è riservato al finanziamento di progetti da realizzare nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia). 

Soggetti beneficiari

Possono partecipare al bando 

a) imprenditori agricoli, in forma individuale o societaria;

b) imprese agro-industriali;

c) cooperative agricole che svolgono attività di cui all’articolo 2135 del codice civile e le cooperative o loro consorzi di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 18 maggio 2001 n. 228.


Progetti ammissibili 

Sono ammissibili alle agevolazioni i progetti per la realizzazione di impianti fotovoltaici su tetti strumentali all’attività agricola e per altri interventi complementari (ove previsti), finalizzati alla riqualificazione e/o efficientamento energetico dei fabbricati oggetto degli interventi.

Nello specifico: 

1) Acquisto e installazione di pannelli fotovoltaici con potenza di picco compreso tra 6 kWp e 500 kWp, sui tetti di fabbricati strumentali all’attività agricola, zootecnica e agroindustriale (intervento principale e obbligatorio): 

  • acquisto e posa di moduli fotovoltaici, inverter, software di gestione, ulteriori componenti di impianto
  • sistemi di accumulo
  • fornitura e messa in opera dei materiali necessari alla realizzazione degli interventi
  • costi di connessione alla rete

fino a un limite massimo di 1.500€/Kwp per l’installazione dei pannelli fotovoltaici e fino ad ulteriori 1.000€/Kwh ove siano installati anche sistemi di accumulo. 

2) Interventi facoltativi di riqualificazione per l'efficientamento energetico delle strutture: 

  • rimozione e smaltimento dell’amianto (o eternit) dai tetti
  • realizzazione dell’isolamento termico dei tetti e coibentazione dei tetti 
  • realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto (intercapedine d’aria)

Requisiti 

  • Spesa massima ammissibile per progetto: 750.000 euro
  • Spese riferite all’intervento di installazione dell’impianto fotovoltaico fino a € 1500/kWp.
  • L’impianto fotovoltaico deve essere nuovo, avere potenza di picco compresa tra 6 kWp e 500 kWp ed essere destinato a soddisfare il fabbisogno energetico della azienda agricola beneficiaria (c.d. impianti in regime di cessione parziale/autoconsumo).

Ciascun soggetto beneficiario può richiedere agevolazioni per più progetti, purché venga rispettato il tetto di spesa massima ammissibile complessiva pari a 1.000.000 di euro

Quale agevolazione

La misura prevede la concessione di un finanziamento in conto capitale (contributo) fino al 50% delle spese ammissibili (tetto massimo agevolabile di 750.000€ per progetto e 1.000.000€ per singolo beneficiario).

Affinché siano agevolabili le spese per i progetti devono essere sostenute successivamente alla presentazione delle domande. La realizzazione, collaudo e rendicontazione degli interventi deve avvenire entro 18 mesi dalla data della pubblicazione dell’elenco dei soggetti beneficiari, o comunque entro il 30 giugno 2026.  

Come partecipare al bando 

 A partire dal 27 settembre e fino al 27 ottobre 2022 le proposte progettuali possono essere presentare tramite piattaforma informatica sul sito www.gse.it del soggetto attuatore (GSE). 


Accedi al bando per richiedere una consulenza specialistica!

Contattaci per avere maggiori informazioni

Scopri i nostri servizi per imprese

Registrati su FAST Contributi



Condividi

Scopri gratuitamente il bando di contributo verifica se puoi partecipare e richiedi un preventivi

Con FAST ricerchiamo per te tutti i bandi della Finanza Agevolata aiutandoti ad ottenere in modo facile e veloce un contributo a fondo perduto.

Sono un nuovo utente

I campi contrassegnati in arancione sono obbligatori

Confermo di aver letto e di accettare le norme sulla privacy
Confermo di aver letto e di accettare le condizioni generali d'uso

Sono già utente

Se non possiedi un account Registrati qui.

Memorizza account

Dimenticata la password?

} }

Contatta il consulente per maggiori informazioni

Confermo di aver letto e di accettare le norme sulla privacy
Confermo di aver letto e di accettare le condizioni generali d'uso
Messaggio inviato correttamente.
Errore nell'invio del messaggio

La tua richiesta è stata inoltrata correttamente, sarà nostra cura risponderti nel più breve tempo possibile.

Chiama il consulente per maggiori informazioni

Tel. 0248015098

Vuoi saperne di più sulle Agevolazioni e sui Contributi a Fondo Perduto?

Compila il modulo invia la tua richiesta per metterti in contatto con un nostro consulente

Il tuo messaggio è stato inviato con successo.
C'è stato un errore nell'invio del messaggio
Confermo di aver letto e di accettare le norme sulla privacy
Confermo di aver letto e di accettare le condizioni generali d'uso