Contributo per l'accesso ai Distretti del cibo

Contributo per l'accesso ai Distretti del cibo

Il bando si rivolge alle grandi imprese, alle PMI, alle Associazioni, Onlus e Consorzi ed eroga un contributo a fondo perduto del 40% e fino ad € 2.500.000 per promuovere la collaborazione e l’integrazione fra i soggetti delle filiere agroalimentari

CHI PUÒ PARTECIPARE AL BANDO “Distretti del cibo"?

Il bando si rivolge alle Grandi Imprese, alle PMI, alle Associazioni, alle Onlus e ai Consorzi

QUALI GLI INTERVENTI AMMISSIBILI AL BANDO “Distretti del cibo”?

Il bando “Distretti del cibo” intende promuovere lo sviluppo territoriale, favorire l’integrazione di attività caratterizzate da prossimità territoriale per diminuire l’impatto ambientale delle produzioni, ridurre lo spreco alimentare e salvaguardare il territorio e il paesaggio rurale

QUALI LE SPESE AMMISSIBILI AL BANDO “Distretti del cibo"?

Il bando permette di sostenere le spese per investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole, trasformazione di prodotti agricoli, costi per la partecipazione ai regimi di qualità, investimenti per la promozione

CHE TIPO DI AGEVOLAZIONE CONCEDE IL BANDO “Distretti del cibo”?

Il bando eroga un contributo a fondo perduto fino al 40% della spesa e fino ad € 2.500.000

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI SUL BANDO “Distretti del cibo”?

Con FAST puoi verificare se il tuo progetto soddisfa i requisiti del bando " Distretti del cibo” ed avere tutte le informazioni per partecipare al bando.
 

Share this Post

Parliamo di Finanza Agevolata

Contatta uno specialista