Le migliori opportunità della Finanza Agevolata per Imprese, Non Profit ed Enti Locali

FAST PREMIUM è ideato per te, per aiutarti a realizzare il tuo progetto in modo semplice ed efficace. Abbiamo selezionato le migliori opportunità per offrirti un servizio specialistico a prezzi vantaggiosi, grazie ai partner qualificati di FAST, e alla loro esperienza nella gestione dei bandi di finanziamento.

Con le Offerte Premium potrai richiedere gratuitamente i preventivi sul bando di tuo interesse, e avere riscontro immediato. Un servizio chiavi in mano, completo e sicuro, che mette a tua disposizione i migliori esperti che ti aiuteranno a realizzare e a gestire al meglio il tuo progetto cogliendo le opportunità della finanza agevolata.

Scopri i bandi in promozione e richiedi subito gratis un preventivo, per non perdere gli sconti riservati

Ci sono 62 Bandi di contributo in Offerta Premium

Interagisci con i nostri professionisti in modo facile e veloce anche grazie a
Skype e Google Meet

OPZIONI DI RICERCA
PREMIUM

Emblematico maggiore per Lecco, Pavia e Bergamo

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Enti locali , Enti NON PROFIT, Enti Culturali

Il bando Emblematico maggiore  si rivolge a enti non profit e Comuni delle Province di Lecco, Pavia e Bergamo ed eroga contributi a fondo perduto fino all'80% della spesa e per un contributo minimo di € 1 milione per progetti di ampia ricaduta economica e sociale sul territori

PREMIUM

Contributi per l'industria tessile, della moda e degli accessori

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Startup, Piccola e Media Impresa

Con il presente bando, il Ministero dello Sviluppo Economico, intende sostenere&nbsp;l&#39;industria tessile, della moda e degli accessori&nbsp;con particolare riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, nonch&eacute; allo scopo di promuovere l&#39;innovazione e i giovani talenti del settore del tessile, della moda e degli accessori che valorizzano prodotti made in Italy di alto contenuto artistico e creativo.<br /> Saranno finanziati: <ul> <li>progetti finalizzati alla realizzazione di nuovi elementi di design;</li> <li>progetti finalizzati all&rsquo;introduzione nell&rsquo;impresa di innovazioni di processo produttivo;</li> <li>progetti finalizzati alla realizzazione e all&rsquo;utilizzo di tessuti innovativi;</li> <li>progetti ispirati ai principi dell&rsquo;economia circolare finalizzati al riciclo di materiali usati o all&rsquo;utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili;</li> <li>progetti finalizzati all&rsquo;introduzione nell&rsquo;impresa di innovazioni digitali.</li> </ul> I progetti dovranno prevedere spese non inferiori a &euro; 50.000 e non superiori a &euro; 200.000.<br /> I beneficiari del bando sono&nbsp;le imprese di piccola dimensione.<br /> La dotazione finanziaria stanziata per il bando in oggetto ammonta a &euro;&nbsp;5.000.000.<br /> Il sostegno &egrave; concesso tramite erogazione di contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute e ammissibili. <p>&nbsp;</p> <ul> </ul>

PREMIUM

Agevolazioni alle Imprese: Credito F.A.C.I.L.E.

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

La crisi economica provocata da Covid-19 dovrebbe portare, secondo recenti stime del sistema camerale e regionale lombardo,&nbsp;una<br /> contrazione del fatturato delle imprese, tra il 20% e il 60%,&nbsp;in funzione dei diversi settori e aree geografiche e che nonostante gli interventi in tema di garanzie, si prevede una&nbsp;contrazione del credito erogato dal sistema bancario.<br /> Molte imprese, soprattutto PMI, avranno una disponibilit&agrave; di&nbsp;linee di credito non sufficiente a compensare la riduzione&nbsp;del flusso di cassa causato dalla crisi. Il forte e rapido incremento della domanda di finanziamenti difficilmente sar&agrave;<br /> gestibile dai canali bancari tradizionali, comportando la&nbsp;progressiva attivazione di canali alternativi.<br /> <br /> Da qui l&#39;idea di questo bando, nella sua forma sperimentale.&nbsp;

PREMIUM

SMART & START: finanziamenti per le startup innovative

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Startup, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

Il bando&nbsp;SMART &amp; START si rivolge alle startup innovative ed eroga finanziamenti a tasso zero dell&#39;80% della spesa e fino ad &euro; 1 milione per lo sviluppo di progetti ad alto contenuto innovativo

PREMIUM

Credito adesso Evolution: accesso al credito

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Startup, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

Credito Adesso Evolution finanzia il fabbisogno di capitale circolante <strong>di imprese, professionisti anche associati </strong>della Lombardia con la concessione di finanziamenti abbinati a contributi in conto interessi.<br /> <br /> Possono presentare domanda di partecipazione a Credito Adesso Evolution:<br /> <br /> - imprese, anche artigiane, con organico fino a 3 mila dipendenti (Pmi e midcap) operative da almeno 24 mesi in Lombardia con una media dei ricavi tipici, risultante dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi, di almeno 120 mila euro e appartenenti a uno dei seguenti settori:<br /> <br /> a. &nbsp; &nbsp;<strong>settore manifatturiero lett. C e tutti i sottodigit;</strong><br /> <br /> b. &nbsp; &nbsp;<strong>settore dei servizi alle imprese:&nbsp;</strong> <div style="margin-left:40px">J60: attivit&agrave; di programmazione e trasmissione<br /> J62: produzione di software, consulenza informatica e attivit&agrave; connesse;<br /> J63: attivit&agrave; dei servizi di informazione e altri servizi informatici;<br /> M69: attivit&agrave; legali e contabilit&agrave;;<br /> M70: attivit&agrave; di direzione aziendale e di consulenza gestionale;<br /> M71: attivit&agrave; degli studi di architettura e di ingegneria collaudi ed analisi tecniche;<br /> M72: ricerca scientifica e di sviluppo;<br /> M73: pubblicit&agrave; e ricerche di mercato;<br /> M74: altre attivit&agrave; professionali, scientifiche e tecniche;<br /> N78: attivit&agrave; di ricerca, selezione, fornitura del personale;<br /> N79: attivit&agrave; dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attivit&agrave; connesse;<br /> N81: attivit&agrave; di servizi per edifici e paesaggi;<br /> N82: attivit&agrave; di supporto per le funzioni d&#39;ufficio e altri servizi di supporto alle imprese;<br /> H49: trasporto terrestre e trasporto mediante condotte;<br /> H52: magazzinaggio e attivit&agrave; di supporto ai trasporti;<br /> S.96.01.10: attivit&agrave; delle lavanderie industriali;<br /> &nbsp;</div> c. &nbsp; &nbsp;<strong>settore delle costruzioni lett. F) e tutti i sottodigit;</strong><br /> <br /> d. &nbsp; &nbsp;<strong>settore del commercio all&#39;ingrosso:</strong> <div style="margin-left:40px">G45: Commercio all&#39;ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli e tutti i sottodigit; &nbsp; &nbsp;&nbsp;<br /> G.46: Commercio all&#39;ingrosso (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) limitatamente ai seguenti codici e relativi sottodigit:<br /> G46.1: intermediari del commercio;<br /> G46.2: commercio all&#39;ingrosso di materie prime, agricole e di animali vivi;<br /> G46.3: commercio all&#39;ingrosso di prodotti alimentari, bevande e prodotti del tabacco;<br /> G46.4: commercio all&#39;ingrosso di beni di consumo finale;<br /> G46.5: commercio all&#39;ingrosso di apparecchiature ICT;<br /> G46.6: commercio all&#39;ingrosso di altri macchinari, attrezzature e forniture;<br /> G46.7: commercio all&#39;ingrosso specializzato di altri prodotti.<br /> &nbsp;</div> e. &nbsp; <strong>&nbsp;settore del commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) limitatamente ai seguenti codici e relativi sottodigit:</strong> <div style="margin-left:40px">G.47.2 Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati;<br /> G.47.3 Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;<br /> G.47.4 Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni e la telefonia in esercizi specializzati;<br /> G.47.5 Commercio al dettaglio di altri prodotti per uso domestico in esercizi specializzati;<br /> G 47.6 Commercio al dettaglio di articoli culturali e ricreativi in esercizi specializzati;<br /> G.47.7 Commercio al dettaglio di altri prodotti in esercizi specializzati;</div> &nbsp;<br /> f. &nbsp; &nbsp;<strong>settore I55: Alloggio;</strong><br /> <br /> g. &nbsp; &nbsp;<strong>settore I56: Attivit&agrave; dei servizi di ristorazione e somministrazione;</strong><br /> <br /> h. &nbsp; <strong>&nbsp;settore Q88 servizi di assistenza sociale non residenziale limitatamente a:</strong>&nbsp; <div style="margin-left:40px">Q.88.91 Servizi di asili nido e assistenza diurna per minori disabili, e relativi sottodigit.</div> <br /> i. &nbsp; &nbsp;<strong> settore R93 Attivit&agrave; sportive, di intrattenimento e di divertimento limitatamente a:</strong>&nbsp; <div style="margin-left:40px">93.21 Parchi di divertimento e parchi tematici</div> <br /> j. &nbsp; &nbsp; <strong>settore S96 Altre attivit&agrave; di servizi limitatamente a:</strong>&nbsp; <div style="margin-left:40px">S 96.04.2 Stabilimenti termali</div> &nbsp;&nbsp;<br /> <strong>Possono inoltre partecipare liberi professionisti con partita Iva da almeno 24 mesi, e&nbsp;studi associati di professionisti con partita Iva da almeno 24 mesi&nbsp;</strong>&nbsp;<br /> <br /> &nbsp;

PREMIUM

Contributi per rafforzamento delle Infrastrutture di Ricerca pubbliche - LINEA B

Area geografica: Piemonte

Beneficiari: Micro impresa , Università e centri di ricerca, Imprenditoria femminile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

Regione Piemonte&nbsp; eroga contributi alla spesa a favore di investimenti per il potenziamento di laboratori di prova ed infrastrutture di ricerca gi&agrave; esistenti nella disponibilit&agrave; di organismi di ricerca pubblici e progetti di ricerca e sviluppo finalizzati al contrasto della pandemia Covid-19.<br /> <br /> L&#39;obiettivo del bando &egrave; il rafforzamento delle infrastrutture di ricerca pubbliche favorendo anche la sineergia con imprese del terrirorio.<br /> <br /> LINEA B: progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale promossi da organismi di ricerca, anche in collaborazione con enti/soggetti con ruolo riconosciuto nell&rsquo;ambito del sistema sanitario regionale e con imprese, finalizzati a individuare soluzioni/tecnologie innovative e di rapida applicazione a contrasto della pandemia Covid-19.<br /> <br /> Le progettualit&agrave; dovranno riguardare uno o pi&ugrave; dei seguenti ambiti:<br /> - dispositivi e protocolli per prevenire focolai epidemici trai pazienti e tra gli operatori sanitari inclusi i test di conformit&agrave; e certificazioni di dispositivi medici e di protezione individuale;<br /> - tecnologie e strumenti per diagnostiche rapide da sottoporre a validazione;<br /> - farmaci e terapie innovative (fino alle fasi di sperimentazioni cliniche &ndash; fasi I-IV);<br /> - modelli organizzativi e per una gestione innovativa e pi&ugrave; efficiente dell&rsquo;organizzazione dei servizi di clinica e cura;<br /> - sistemi informatici/tecnologie per la gestione, la cura e il monitoraggio in modo innovativo ed efficiente delle persone, siano esse in ospedale, a domicilio, sui luoghi di lavoro o di istruzione che negli ambienti di socialit&agrave; diffusa.<br /> <br /> I progetti dovranno essere completati:<br /> - Linea B: entro 18 mesi a partire dalla data di concessione dell&rsquo;agevolazione

PREMIUM

AGEVOLAZIONI: Superammortamento investimenti 4.0

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

L&#39;agevolazione di Superammortamento si rivolge alle imprese e consiste in una riduzione del carico fiscale per le imprese che investono in tecnologie 4.0

PREMIUM

AGEVOLAZIONI PATENT BOX

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

La misura Agevolazioni Patent Box si rivolge alle imprese e permette di accedere a un regime di tassazione agevolata sui redditi derivanti dall&#39;utilizzo di software protetti da copyright, di brevetti industriali, di disegni e modelli

PREMIUM

Regione Lombardia: “TECH FAST LOMBARDIA”

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

Regione Lombardia: promuove il bando &ldquo;TECH FAST LOMBARDIA&rdquo;. Il bando ha una dotazione di &euro;19.000.000<br /> Con Delibera XI/4498 del 29 marzo scorso, Regione Lombardia ha approvato i criteri delle misure in oggetto, finanziate a valere sull&rsquo;Asse I POR FESR 2014-2020, interventi ponte tra la programmazione 2014/2020 e la 2021/2027 per sostenere le MPMI lombarde nei propri processi di innovazione tecnologica e di brevettazione come di seguito meglio specificato.<br /> <br /> Misura &ldquo;TECH FAST LOMBARDIA&rdquo; &ndash; POR FESR 2014/2020 (Azione I.1.b.1.2) intende&nbsp;sostenere processi innovativi tramite la realizzazione di progetti di sviluppo sperimentale e di innovazione (anche digitale) giunti ad un certo grado di maturit&agrave; tecnico-scientifica (sviluppo prototipi, realizzazione prodotti pilota, test e convalida prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati) anche abbinati ad attivit&agrave; di innovazione di processo.

PREMIUM

Nuove imprese a tasso zero: nuovo bando INVITALIA

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa

Il bando &quot;Nuove imprese a tasso zero&quot; di Invitalia si rivolge alle startup (micro e piccole imprese) costituite da non pi&ugrave; di 5 anni,&nbsp; formate principalmente da donne e giovani under 35 ed operanti nei settori produttivo, servizi, commercio e turismo. Esso eroga un&#39;agevolazione mista fino al 90% delle spese ammissibili, in finanziamenti a tasso zero e contributi a fondo perduto, per invstimenti fino ad un massimo di 3 milioni di euro.<br /> <br /> Per le imprese costiuite da meno di 3 anni:&nbsp; <ul> <li>progetti di investimento fino a 1,5 milioni di euro;</li> <li>agevolazione mista fino al 90%:&nbsp;finanziamento a tasso e zero e contributo a fondo perduto fino al 20%&nbsp;delle spese ammissibili;</li> <li>possibile ulteriore contributo fino al 20%&nbsp;degli investimenti&nbsp;per&nbsp;acquistare materiali e servizi&nbsp;propedeutici all&rsquo;attivit&agrave; di impresa.&nbsp;</li> </ul> Per le imprese costituite dai 3 anni a non pi&ugrave; di 5 anni: <ul> <li>&nbsp;fino a 3 milioni di euro;</li> <li>beneficiare di un&rsquo;agevolazione mista fino al 90%:&nbsp;finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto fino al 15%&nbsp;delle spese ammissibili.</li> </ul>

PREMIUM

Contributi alla produzione di opere cinematografiche, per imprese regionali - II FINESTRA

Area geografica: Emilia-Romagna

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa

Con la presente misura Regione Emilia-Romagna mira a favorire gli invesitmenti di carattere cinematografico e audiovisivo da parte delle imprese operanti sul territorio regionale.<br /> <br /> L&#39;obiettivo del bando &egrave; sostenere la produzione di opere cinematografiche e audiovisive realizzate, anche in parte, sul territorio dell&#39;Emilia-Romagna da imprese regionali.<br /> <br /> La misura ha una dotazione finanziaria complessiva pari a 600.000&euro;, che &egrave; stata ripartitia in due finestre per la presentazione di domande.<br /> <br /> I FINESTRA: dotazione 350.000&euro;, domande presentabili dal 26/01/2021 al 15/03/2021 e&nbsp;dovranno prevedere un minimo dell&rsquo;80% di attivit&agrave; da realizzare sul territorio regionale nel corso del 2021.<br /> <br /> <strong>II FINESTRA</strong>: dotazione 250.000&euro;, domande presentabili dal 1/07/2021 al 31/07/2021 e&nbsp;dovranno prevedere un minimo del 60% di attivit&agrave; da realizzare sul territorio regionale nel corso del 2021

PREMIUM

Contributi alla produzione di opere cinematografiche, per imprese nazionali, europee ed extra- II Finestra

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

Regione Emilia-Romagna con il presnete avviso intende favorire gli invesitmenti di carattere cinematografico e audiovisivo promosso da imprese nazionali, europee ed extra europee.<br /> <br /> L&#39;obiettivo del bando &egrave;&nbsp;di promuovere identit&agrave; e coesione sociale, generare impatti economici interni, stimolare la crescita occupazionale e aumentare il flusso turistico del territorio.<br /> <br /> La misura ha una dotazione finanziaria complessiva pari a 1.200.000&euro;, che &egrave; stata ripartitia in due finestre per la presentazione di domande.<br /> I FINESTRA- dotazione 700.000&euro;, domande presentabili dal 26/01/2021 al 15/03/2021 e&nbsp;dovranno prevedere un minimo dell&rsquo;80% di attivit&agrave; da realizzare sul territorio regionale nel corso del 2021.<br /> <br /> II FINESTRA- dotazione 500.000&euro;, domande presentabili dal 1/07/2021 al 31/07/2021 e&nbsp;dovranno prevedere un minimo del 60% di attivit&agrave; da realizzare sul territorio regionale nel corso del 2021<br /> <br /> I progetti dovranno realizzare la produzione di:&nbsp;a) opere cinematografiche a contenuto narrativo, b) opere televisive a contenuto narrativo, c) opere web a contenuto narrativo,<br /> d) documentari, o serie di documentari.<br /> <br /> Tutti i progetti presentati dovranno avere termine entro il 31/12/2022<br /> <br /> <br /> &nbsp;

PREMIUM

Friuli Venezia Giulia: CONTRIBUTI ALLE START UP ARTIGIANE

Area geografica: Friuli-Venezia Giulia

Beneficiari: Startup

La Regione Friuli Venezia Giulia: eroga contributi alle START UP artigiane, fino a 37.500&euro;,&nbsp; il bando mira a promuovere e sostenere la nascita di nuove imprese artigiane.&nbsp;<br /> <br /> Possono presentare domanda le microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le societ&agrave; consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all&rsquo;Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.).<br /> <br /> L&rsquo;impresa deve essere iscritta all&rsquo;A.I.A. per la prima volta. Il titolare o il socio imprenditore dell&rsquo;impresa richiedente non deve risultare titolare o socio imprenditore di impresa artigiana gi&agrave; iscritta all&rsquo;A.I.A. e successivamente cancellata ovvero di impresa non artigiana gi&agrave; iscritta al registro delle imprese.<br /> <br /> Il bando finanzia le seguenti spese:<br /> a) spese legali direttamente connesse alla costituzione dell&rsquo;impresa<br /> b) acquisizione di un piano di analisi e sviluppo aziendale<br /> c) acquisto di macchinari, macchine operatrici prive di targa e attrezzature nuove di fabbrica da destinare esclusivamente alla nuova attivit&agrave; artigiana<br /> d) acquisto di arredi per ufficio<br /> e) acquisto di programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell&rsquo;i mpresa<br /> f) interventi aventi rilevanza urbanistica o edilizia ai sensi dell&rsquo;articolo 4 della legge regionale 19/2009 esclusa la costruzione<br /> g) spese di progettazione, direzione lavori e collaudo, nel limite massimo del 15% delle spese per gli interventi di cui alla lettera f)<br /> h) spese concernenti il salario netto relativo ai dipendenti assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato<br /> i)&nbsp;spese legate all&rsquo;utilizzo di piattaforme di crowdfunding<br /> l)spese per i corsi di formazione attinenti all&rsquo;attivit&agrave; aziendale rivolti al titolare ed ai dipendenti&nbsp;

PREMIUM

Contributi per iniziative e manifestazioni di rilievo regionale

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Enti locali , Enti NON PROFIT

La Misura intende sostenere la realizzazione di eventi e di manifestazioni di rilievo regionale, anche a carattere internazionale che siano coerenti con le disposizioni statutarie di Regione Lombardia, con le finalit&agrave; della l.r. 12 settembre 1986, n. 50 e con gli obiettivi individuati nei documenti di programmazione regionale.<br /> <br /> Il bando eroga un contributo a fondo perduto in misura variabile fino a &euro; 20.000 in base alla fascia assegnata al progetto <ul> <li>Prima fascia (&gt; 130 punti) assegnazione di un contributo pari a 20.000 euro</li> <li>Seconda fascia (&gt; 110 - 130 punti) assegnazione di un contributo pari a 15.000 euro</li> <li>Terza fascia (&gt;100 -110 punti) assegnazione di un contributo pari al 12.500 euro</li> <li>Quarta fascia (&gt;90 -100 punti) assegnazione di un contributo pari al 10.000 euro</li> <li>Quinta fascia (&gt;80-90 punti) assegnazione di un contributo pari al 7.500 euro</li> <li>Sesta fascia (&gt;70 -80 punti) assegnazione di un contributo pari al 5.000 euro</li> <li>Settima fascia (&gt;50 -70 punti) assegnazione di un contributo pari al 2.500 euro</li> <li>Ottava fascia (&lt; 50 punti) nessun contributo</li> </ul>

PREMIUM

Credito d'imposta per investimenti in R&S

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

Il bando si rivolge alle imprese residenti nel territorio dello Stato ed eroga un contributo sotto forma di credito d&#39;imposta fino al 50% delle spese e fino a &euro; 10.000.000 per investimenti in attivit&agrave; di R&amp;S

PREMIUM

AGEVOLAZIONI: Credito d'imposta per la formazione

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

L&#39;agevolazione si rivolge a tutte le imprese italiane, comprese le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale &nbsp;<br /> <br /> Il Credito d&rsquo;imposta &egrave; pari al 30% o 40% o 50% delle spese sostenute per attivit&agrave; di formazione a seconda delle dimensioni dell&rsquo;impresa.&nbsp;<br /> Pu&ograve; essere anche pari al 60% qualora i destinatari delle attivit&agrave; di formazione ammissibili rientrino nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati.<br /> <br /> Il valore massimo utilizzabile come credito d&#39;imposta &egrave; pari a 300.000&euro; e&nbsp; le&nbsp;attivit&agrave; di formazione ammissibili devono essere finalizzate all&rsquo;acquisizione e al consolidamento di competenze e conoscenze nelle seguenti tecnologie: big data e analisi dei dati; cloud e fog computing; cyber security; simulazione e sistemi cyber-fisici; prototipazione rapida; sistemi di visualizzazione, realt&agrave; virtuale (Rv) e realt&agrave; aumentata (Ra); robotica avanzata e collaborativa; interfaccia uomo macchina; manifattura additiva (o stampa tridimensionale); internet delle cose e delle macchine; integrazione digitale dei processi aziendali.<br /> <br /> Nel 2020, ai fini del riconoscimento del bonus formazione 4.0, lo svolgimento delle attivit&agrave; di formazione non deve essere pi&ugrave; espressamente disciplinato attraverso i contratti collettivi aziendali o territoriali. La semplificazione arriva con la legge di Bilancio 2020, che ha prorogato l&rsquo;agevolazione anche per le spese di formazione del personale sostenute nel periodo d&rsquo;imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019.<br /> <br /> &nbsp;

PREMIUM

Criteri per l'accreditamento dei DISTRETTI DEL COMMERCIO

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Enti locali

L&#39;iniziativa, che in questa fase NON eroga fondi, si rivolge ai Comuni della Lombardia interessati a dare vita ad un Distretto del Commercio per poter accedere a futuri bandi e illustra i criteri per l&#39;accreditamento&nbsp;

PREMIUM

Regione Marche: contributi per la creazione d'impresa

Area geografica: Marche

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Startup, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale, Cooperative sociali

Con il presente bando la Regione Marche intende sostenere la creazione d&#39;impresa al fine di&nbsp;favorire l&rsquo;occupazione e la diversificazione del sistema produttivo regionale.<br /> L&rsquo;obiettivo &egrave; quello di sostenere l&#39;innovazione e far crescere start up in grado di generare nuove realt&agrave; economiche e nuove opportunit&agrave; occupazionali.<br /> Possono essere ammessi a finanziamento anche la costituzione di studi professionali, singoli o associati e l&rsquo;avvio di attivit&agrave; di liberi professionisti.<br /> I beneficiari del bando sono: <ul> <li>i soggetti&nbsp;residenti o domiciliati nella Regione marche, disoccupati e con et&agrave; minima di 18 anni;</li> <li>le imprese, anche individuali,&nbsp;aventi sede legale e/o operativa nel territorio regionale e iscritte alla Camera di Commercio.</li> </ul> Possono presentare domanda anche le cooperative sociali.<br /> Le risorse complessive stanziate per l&#39;intervento in oggetto sono pari ad &euro; 15.000.00.<br /> L&#39;agevolazione consister&agrave; nell&#39;erogazione di contributi a fondo perduto e fino a &euro; 6.000.000.<br /> &nbsp;

PREMIUM

Regione Piemonte: creazione delle liste per i distretti del cibo

Area geografica: Piemonte

Beneficiari: Enti locali , Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Grande impresa, Impresa individuale

Regione Piemonte: creazione delle liste per i distretti del cibo.<br /> I distretti del cibo, una volta ottenuto il riconoscimento da parte della Regione Piemonte, vengono iscritti nel Registro nazionale dei Distretti del Cibo potendo cos&igrave; beneficiare degli interventi di sostegno previsti dalla normativa vigente in materia. <p>Partecipano ai distretti del cibo enti pubblici, istituzioni ed imprese, la cui cooperazione pu&ograve; favorire ad esempio la promozione all&rsquo;estero dei prodotti del territorio e l&rsquo;offerta turistica. Inoltre la collaborazione tra piccole e medie imprese agricole e agroalimentari &egrave; in grado di accrescere la competitivit&agrave; delle imprese stesse attraverso la riduzione dei costi e l&rsquo;innovazione.</p> I distretti del cibo vengono costituiti mediante un accordo tra soggetti pubblici e soggetti privati che operano in modo integrato nel sistema produttivo locale.

PREMIUM

Get It! Call For Impact

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Startup

&quot;Get it!&quot; &egrave; un programma promosso da Fondazione Social Venture Giordano Dell&rsquo;Amore (&quot;FSVGDA&quot;), fondazione che investe in progetti innovativi a impatto sociale, ambientale e culturale e promuove la cultura dell&rsquo;impact investing in Italia e in Europa, e realizzato in collaborazione con Cariplo Factory S.r.l. (&quot;CF&quot;), Hub di Open Innovation, Talent Management e Corporate Social Responsibility di Fondazione Cariplo.<br /> Get it! nasce per: <ul> <li>incentivare la nascita di nuove realt&agrave; innovative in grado di generare impatto sociale;</li> <li>contribuire alla crescita di organizzazioni ad impatto sociale con modelli di business sostenibili;</li> <li>premiare le performance di produttivit&agrave; degli incubatori/acceleratori associati secondo un meccanismo che possa sostenere le palestre imprenditoriali migliori;</li> <li>valorizzare il portfolio di Fondazione Social Venture Giordano Dell&#39;Amore.</li> </ul> Per individuare i progetti imprenditoriali pi&ugrave; promettenti e per sostenerne il potenziamento, &quot;Get it!&quot; promuove la &ldquo;Call For Impact&rdquo; che si rivolge ad aspiranti imprenditori (singolarmente o in team), start-up e imprese che promuovano innovazione sociale, culturale e ambientale economicamente sostenibili.

PREMIUM

Fondi agli enti locali con meno di 5000 abitanti

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Enti locali

Il bando si rivolge ai piccoli Comuni&nbsp;con meno di 5000 abitanti ed&nbsp;eroga un contributo a fondo perduto in misura variabile a partire da &euro; 16.000&nbsp;per l&rsquo;adeguamento alle dinamiche di innovazione e di trasformazione digitale e per migliorare la gestione dell&rsquo;amministrazione del territorio e dello sviluppo locale

PREMIUM

Superammortamento: Contributi per investimenti in beni strumentali materiali ed immateriali

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

Il bando &quot;Superammortamento&quot; si rivolge alle imprese residenti nel territorio dello Stato ed eroga un contributo sotto forma di maggiorazione del costo fiscale ammortizzabile fino al 40% e fino a &euro; 2.500.000 per investimenti in beni materiali ed immateriali

PREMIUM

Iperammortamento: Contributi per investimenti in beni strumentali ad alto contenuto tecnologico

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

Il bando &quot;Iperammortamento&quot; si rivolge alle imprese residenti nel territorio dello Stato ed eroga un contributo sotto forma di maggiorazione del costo fiscale ammortizzabile fino al 170% e fino ad &euro; 20.000.000 per investimenti in beni strumentali ad alto contenuto tecnologico

PREMIUM

Credito d'imposta per beni strumentali e immateriali

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

Il bando si rivolge alle imprese residenti nel territorio dello Stato ed eroga un contributo sotto forma di credito d&#39;imposta fino al 15% del costo per investimenti e fino a &euro; 2.000.000 per incentivare le imprese che investono in beni strumentali materiali o immateriali

PREMIUM

Agevolazioni: Credito d'imposta per beni strumentali

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale

Il bando si rivolge alle imprese residenti nel territorio dello Stato ed eroga un contributo sotto forma di credito d&#39;imposta fino al 40% del costo per investimenti e fino ad &euro; 10.000.000 per incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico

PREMIUM

Conto Termico 2.0 per l'efficienza energetica

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Enti locali

Il Conto Termico 2020 &egrave; un fondo per la produzione di energia termica e assegna degli incentivi per interventi di piccole dimensioni per l&rsquo;incremento dell&rsquo;efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili

LAST MINUTE
PREMIUM

Regione Veneto: contributi per la realizzazione di opere di miglioramento per impianti sportivi

Area geografica: Veneto

Beneficiari: Enti locali , Consorzi e cooperative

Con il presente bando la Regione Veneto intende sostenere&nbsp;la realizzazione di opere di miglioramento per impianti sportivi.<br /> Gli obiettivi perseguiti dal bando sono: <ul> <li>il potenziamento dell&#39;offerta impiantistica e strutturale nel settore sport</li> <li>il riconoscimento del&nbsp;valore sociale, formativo ed educativo della pratica motoria e sportiva</li> <li>la&nbsp;realizzazione e/o messa a norma dell&#39;impiantistica sportiva.</li> </ul> Sono ammessi a presentare richiesta di contributo gli enti pubblici territoriali, nonch&eacute; le loro associazioni, unioni, consorzi.<br /> La dotazione finanziaria stanziata per il bando in oggetto ammonta a &euro; 700.000.<br /> Gli interventi che potranno godere dei contributi regionali dovranno presentare una spesa totale dei lavori non inferiore a &euro; 10.000 e non superiore a &euro; 50.000.<br /> Un&rsquo;importante novit&agrave; introdotta con il bando riguarda la particolare incentivazione per opere realizzate sugli impianti natatori per esigenze connesse all&rsquo;emergenza COVID19, l&#39; iniziativa consentir&agrave; di dare un notevole supporto a tali impianti, particolarmente colpiti dall&rsquo;emergenza sanitaria ancora in atto.&nbsp;

LAST MINUTE
PREMIUM

Fondazione Cariverona: FORMAT

Area geografica: Lombardia, Veneto, Marche

Beneficiari: Enti NON PROFIT

Fondazione Cariverona promuove &nbsp;il bando FORMAT, dedicato alla formazione ambientale. La dotazione del bando &egrave; di 1.500.000 &euro;.<br /> <br /> Con FORMAT &ndash; FORMazione e AmbienTe, il bando dedicato all&rsquo;educazione ambientale, Fondazione Cariverona intende promuovere e sostenere percorsi strutturati e creativi di sensibilizzazione ed educazione nei seguenti ambiti:<br /> Rispetto dell&rsquo;ambiente;<br /> Tutela degli ecosistemi naturali;<br /> Cambiamenti climatici;<br /> Gestione dei rifiuti (ridurre, riciclare, riusare)<br /> Uso responsabile delle risorse idriche ed energetiche;<br /> Inquinamento.<br /> <br /> Le proposte presentate dovranno essere dirette in particolare alle giovani e giovanissime generazioni (bambini e ragazzi fino a 20 anni d&rsquo;et&agrave;) e, laddove possibile, promuovere il coinvolgimento di giovani operatori under 35.<br /> <br /> I progetti , fermo restando il focus formativo-educativo, potranno prevedere anche lo sviluppo di uno o pi&ugrave; prodotti culturali e creativi (a titolo esemplificativo e non esaustivo: esposizioni, prodotti multimediali, cortometraggi, performance, istallazioni, etc..), in modo da intensificare<br /> ed ampliare l&rsquo;azione di sensibilizzazione sui temi dell&rsquo;ambiente e della sostenibilit&agrave;.<br /> <br /> Saranno prese in considerazione le istanze presentate da enti le cui attivit&agrave; progettuali insistano nelle province di Verona, Vicenza, Belluno, Mantova e Ancona e che in esse dimostrino un&rsquo;esperienza operativa pregressa con la capacit&agrave; di intessere partnership e collaborazioni consolidate.<br /> <br /> <strong>Le iniziative devono presentare un cofinanziamento pari ad almeno il 20% del costo di progetto.</strong><br /> <br /> Il contributo richiesto alla Fondazione dovr&agrave; collocarsi nell&rsquo;intervallo compreso tra &euro; 50.000 (corrispondente, considerato il cofinanziamento del 20%, ad un costo progettuale minimo di &euro; 62.500) ed &euro; 100.000 (corrispondente, considerato il cofinanziamento del 20%, ad un costo progettuale minimo di &euro; 125.000).

LAST MINUTE
PREMIUM

Regione Emilia Romagna: contributi per la manutenzione di percorsi escursionistici

Area geografica: Emilia-Romagna

Beneficiari: Enti locali

Con il presente bando la&nbsp;Regione Emilia Romagna intende sostenere la&nbsp;manutenzione di percorsi escursionistici&nbsp;attraverso la concessione di un contributo regionale.<br /> Possono partecipare al bando i Comuni montani o parzialmente montani della Regione Emilia-Romagna.<br /> Possono partecipare, inoltre, per conto dei Comuni, anche le Unioni di Comuni, nel caso siano titolari di funzioni delegate o attribuite dai Comuni in materia di forestazione e/o manutenzione di percorsi escursionistici..<br /> Il sostegno &egrave; concesso tramite erogazione di contributi a fondo perduto fino a &euro; 5.000.<br /> Sar&agrave; finanziata la manutenzione ordinaria di percorsi escursionistici esistenti, attualmente abitualmente utilizzati&nbsp;e indicati in almeno una delle seguenti cartografie di riferimento: <ul> <li>Carte di sentieri pubblicate dal CAI o da altre associazioni riconosciute a livello nazionale;</li> <li>Carte di sentieri o carte turistiche pubblicate dai Comuni o dalle Unioni di Comuni;</li> <li>Cartografia digitale regionale &ldquo;Moka Sentieri&rdquo;</li> <li>Cartografia digitale riferita ai 18 Cammini e Vie di pellegrinaggio mappati nel sito turistico regionale.</li> </ul>

LAST MINUTE
PREMIUM

Regione Friuli Venezia Giulia: Contributi per gli interventi di edilizia scolastica

Area geografica: Friuli-Venezia Giulia

Beneficiari: Enti locali

L&#39;Avviso disciplina criteri e modalit&agrave; di inserimento nella graduatoria, mediante procedura valutativa, di interventi di edilizia scolastica pubblici.<br /> <br /> Sono ammissibili a contributo gli interventi edilizi afferenti a edifici di propriet&agrave; pubblica sede di istruzione scolastica di competenza comunale, muniti di codice edificio dell&#39;Anagrafe Regionale dell&#39;Edilizia Scolastica ubicati sul territorio regionale, riconducibili alle seguenti categorie: <ul> <li>sostituzione edilizia (demolizione e ricostruzione) laddove l&#39;adeguamento risulti tecnicamente ed economicamente non conveniente;</li> <li>mitigazione del rischio sismico con raggiungimento dell&#39;Indice di Rischio (IR) almeno 0,8 ed efficientamento energetico con un miglioramento di almeno due classi energetiche (una se gi&agrave; in classe B);</li> <li>mitigazione del rischio sismico con raggiungimento dell&#39;Indice di Rischio (IR) almeno 0,6 ed efficientamento energetico anche attraverso il restauro conservativo;</li> <li>efficientamento energetico, solo nel caso di edifici che presentano un indice di rischio ante operam almeno pari a 0,8 (0,6 per edifici vincolati) e per interventi che prevedano almeno un salto di due classi energetiche;</li> <li>interventi diversi dai precedenti finalizzati all&#39;adeguamento alle normative esistenti o modesti ampliamenti motivati e finalizzati all&#39;attivit&agrave; didattica.</li> </ul> Sono ammesse le opere edili e affini correlate alla realizzazione degli interventi di mitigazione sismica, compresi i ripristini delle parti oggetto di lavorazione, e alla realizzazione degli interventi di efficientamento.<br /> <br /> Le risorse del Fondo regionale, disponibili per il finanziamento degli interventi edilizi oggetto del presente Avviso, ammontano complessivamente a 29.000.000,00 di euro stanziati sugli anni 2021, 2022 e 2023. Il bando si rivolge ai Comuni della Regione Friuli Venezia Giulia e prevede un&#39;agevolazione sotto forma di contributo a fondo perduto fino all&#39;80% e fino a &euro; 5.000.000.

LAST MINUTE
PREMIUM

Fondazione Cariplo:DigitarSI

Area geografica: Piemonte, Lombardia

Beneficiari: Scuole

DigitarSI &egrave; un bando di Fondazione Cariplo, che si inserisce nell&rsquo;obiettivo strategico &ldquo;Occupabilit&agrave;: promuovere la creazione di nuove opportunit&agrave; lavorative e facilitare l&rsquo;accesso al mercato del lavoro.<br /> <br /> L&rsquo;iniziativa, oggetto del presente bando, &egrave; realizzata in partnership con Fondazione Bracco e prevede due linee di intervento.<br /> La prima sar&agrave; finalizzata al miglioramento della qualit&agrave; della didattica, anche laboratoriale, nelle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, and Mathematics).<br /> La seconda sosterr&agrave; la creazione di prodotti digitali sul tema dell&rsquo;orientamento scolastico &ldquo;in entrata&rdquo;, con l&rsquo;obiettivo di valorizzare le potenzialit&agrave; delle discipline STEM nell&rsquo;ambito dell&rsquo;istruzione tecnica.<br /> <br /> Fondazione Cariplo garantir&agrave; la copertura del 100% dei costi di progetto.<br /> La richiesta di contributo non potr&agrave; eccedere: &nbsp;<br /> ‐ 25.000,00 Euro per progetti presentati da un singolo Istituto; &nbsp;<br /> ‐ 60.000,00 Euro per progetti presentati da pi&ugrave; Istituti in partenariato. &nbsp;<br /> &nbsp;

LAST MINUTE
PREMIUM

Fondazione Caritro: Bando Archivi 2021

Area geografica: Trentino-Alto Adige

Beneficiari: Enti Culturali

Il bando &quot;Archivi 2021&quot; della Fondazione Caritro intende favorire&nbsp;la conservazione della memoria e delle fonti documentarie&nbsp;di ampio interesse per la comunit&agrave; trentina e la loro diffusione su larga scala sostenendo progetti di riordino, descrizione inventariale, valorizzazione e diffusione della conoscenza su archivi (o fondi archivistici) esistenti. Gli archivi oggetto di analisi devono essere non ancora resi fruibili al pubblico e contenenti informazioni di interesse collettivo riguardanti le comunit&agrave;, l&rsquo;economia e le istituzioni trentine.<br /> Nel contesto di questo bando sono considerati ammissibili i progetti che facciano riferimento ad una delle seguenti tipologie di attivit&agrave;: <ul> <li>riordino &quot;tradizionale di fondi archivistici custoditi in un&#39;unica collocazione;</li> <li>ricostruzione &quot;virtuale&quot; di un archivio custodito da pi&ugrave; soggetti;</li> <li>digitalizzazione o interventi conservativi.</li> </ul> Il bando si rivolge a realt&agrave; proproetarie o depositarie del fondo archivistico e prevede un&#39;agevolazione sotto forma di contributo a fondo perduto fino al 70% del costo complessivo previsto per la realizzazione del progetto e fino a &euro; 30.000.

LAST MINUTE
PREMIUM

Fondazione Caritro: Bando Memoria 2021

Area geografica: Trentino-Alto Adige

Beneficiari: Enti NON PROFIT

La Fondazione Caritro attraverso il &quot;Bando Memoria 2021&quot; intende favorire il recupero e la valorizzazione della memoria delle comunit&agrave;&nbsp;sostenendo progetti sviluppati con logiche di rete da realt&agrave; di volontariato culturale che coinvolgano attivamente in particolar modo le nuove generazioni.&nbsp;<br /> A tal fine i progetti di raccolta, analisi, conservazione e successiva valorizzazione di materiale e/o documentazione di interesse collettivo devono dimostrare di coniugare i temi della memoria con la contemporaneit&agrave;, stimolando dunque riflessioni su tematiche legate non solo al passato, ma anche all&rsquo;attualit&agrave;.<br /> I progetti devono prevedere&nbsp;due&nbsp;fasi: <ul> <li>prima fase: raccolta e analisi del materiale e/o documentazione oggetto di interesse in base a quanto condiviso dalla rete di partner ed in riferimento all&rsquo;interesse per la comunit&agrave; locale;</li> <li>seconda fase: valorizzazione del materiale e/o della documentazione raccolta ed analizzata e diffusione rivolta alla comunit&agrave;, in particolare alle nuove generazioni, tramite linguaggi culturali ritenuti pi&ugrave; appropriati ed anche grazie all&rsquo;uso di tecnologie digitali.</li> </ul> Il bando si rivolge a reti composte da almeno 2 realt&agrave; di volontariato culturale e prevede un&#39;agevolazione sotto forma di contributo a fondo perduto fino al 70% e fino a &euro; 15.000.

LAST MINUTE
PREMIUM

Contributi per gli investimenti in progetti di rigenerazione urbana

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Enti locali

Con il dpcm 21 gennaio 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sono stati definiti i criteri per richiedere le risorse stanziate dalla legge di Bilancio 2020. Sono stati stanziati complessivamente&nbsp;8,5 miliardi di euro, che dal 2021 al 2034 finanzieranno la manutenzione e il riuso di aree ed edifici pubblici, la demolizione delle opere abusive, gli interventi di ristrutturazione edilizia degli immobili pubblici e la mobilit&agrave; sostenibile. Il dpcm definisce i criteri cui i Comuni dovranno attenersi nel triennio 2021 - 2023 per richiedere le risorse. I Comuni una volta ottenuto i contributi, potranno dare avvio ad una serie di gare per la realizzazione e la progettazione di tali lavori pubblici.<br /> <br /> Nello specifico la Legge di Bilancio 2020 ha stanziato &euro; 150.000.000 nell&#39;anno 2021,&nbsp;&euro; 250.000.000 nell&#39;anno 2022, &euro; 550.000.000 per ciascuno degli anni 2023 e 2024 e &euro; 700.000.000 annui per ciascuno degli anni dal 2025 al 2034 per offrire ai Comuni contributi&nbsp;per gli investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale.<br /> <br /> Possono richiedere il contributo i&nbsp;Comuni capoluogo di Provincia&nbsp;o sede di&nbsp;Citt&agrave; Metropolitana&nbsp;e i Comuni non capoluogo con popolazione superiore a&nbsp;15mila abitanti.<br /> Ogni Comune pu&ograve; richiedere un&nbsp;contributo&nbsp;per uno o pi&ugrave; interventi nel limite di: <ul> <li>&euro; 5.000.000 per i Comuni con popolazione da 15.000 a 49.999 abitanti;</li> <li>&euro; 10.000.000 per i Comuni con popolazione da 50.000 a 100.000 abitanti;</li> <li>&euro; 20.000.000 per i Comuni con popolazione superiore o uguale a 100.001 abitanti e per i Comuni capoluogo di provincia o sede di citt&agrave; metropolitana.</li> </ul> Si pu&ograve; ottenere il contributo per singole opere o insiemi coordinati di interventi, anche ricompresi nell&rsquo;elenco delle opere incompiute, volti a ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale e a migliorare la qualit&agrave; del decoro urbano e ambientale.

PREMIUM

Regione Lombardia: approva il "Piano Lombardia"

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Enti locali

Regione Lombardia ha approvato il &ldquo;Piano Lombardia&rdquo; (previsto dalla l.r. 9 del 4 maggio 2020), un programma di interventi per la ripresa economica del territorio: grazie a un investimento regionale di 3,5 miliardi di euro destinati a Comuni, Province e altri enti della Lombardia, saranno messe in campo azioni per un valore complessivo di 5,5 miliardi. Obiettivo &egrave; dare un sostegno importante per favorire una spinta al sistema economico-produttivo della Lombardia attraverso interventi sul territorio che potranno in alcuni casi gi&agrave; realizzarsi nel biennio 2020-21.<br /> <br /> Il programma non si limita ad interventi infrastrutturali, ma prevede interventi in vari settori, anche in un&rsquo;ottica green ed eco-sostenibile. Sono previsti infatti importanti investimenti per la difesa del suolo, incentivi per la rigenerazione urbana, il recupero dei borghi storici, risorse per la rimozione dell&rsquo;amianto dagli edifici scolastici, sostituzione degli impianti termici obsoleti e delle caldaie inquinanti negli immobili pubblici, interventi di disinquinamento delle acque e recupero delle sponde dei laghi, interventi per la valorizzazione e lo sviluppo della montagna, interventi per il sistema irriguo agricolo e interventi per il settore forestale. Sono inoltre previsti importanti investimenti per il recupero del patrimonio edilizio pubblico, abitativo e scolastico, per le politiche sociali e il settore sportivo ed il sostegno della ricerca.

PREMIUM

Interreg Italia-Svizzera: contributi per la cooperazione transfrontaliera

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Enti locali , Micro impresa , Università e centri di ricerca, Associazioni di categoria, Scuole, Enti NON PROFIT, Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale, Consorzi e cooperative

Il Comitato di Sorveglianza del Programma di Cooperazione Interreg Italia-Svizzera ha potenziato gli Assi del Programma al fine di contrastare l&rsquo;emergenza Covid-19 e favorire la ripresa economica dell&#39;area attraverso la cooperazione transfrontaliera.<br /> Il bando prevende finanziamenti per:<br /> a) Competitivit&agrave; delle imprese (Asse1): collaborazione transfrontaliera tra le imprese per modernizzare il sistema economico e rafforzare la competitivit&agrave; dell&rsquo;area<br /> b) Servizi per l&rsquo;integrazione delle comunit&agrave; (Asse4): miglioramento della fruizione e qualit&agrave; dei servizi sociosanitari e socio-educativi, a favore in particolare delle persone vulnerabili<br /> c) Rafforzamento della governance transfrontaliera (Asse 5): collaborazione tra Amministrazioni e miglioramento dei processi di partecipazione<br /> <br /> Regione Lombardia &egrave; soggetto corresponsabile del bando, che si applica alle sole province lombarde di Lecco, Como, Varese e Sondrio (comprese nello spazio di cooperazione Italia-Svizzera). La dotazione finanziaria del bando di parte italiana &egrave; pari a &euro; 6.649.395 suddivisi in:<br /> - &euro; 4.152.010 per la Competitivit&agrave; delle imprese (Asse1)<br /> - &euro; 1.896.590 per i Servizi per l&rsquo;integrazione delle comunit&agrave; (Asse4)<br /> - &euro; 600.795 per il Rafforzamento della governance transfrontaliera (Asse5)<br /> La misura prevede l&rsquo;erogazione di contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili per i beneficiari pubblici e fino all&rsquo;85% per i beneficiari privati, per un importo massimo di &euro; 350.000 per progetto rientrante nei c.d. &ldquo;Nuovi progetti&rdquo;.

PREMIUM

Regione Emilia Romagna: Contributi per progetti di insediamento e sviluppo di esercizi commerciali polifunzionali

Area geografica: Emilia-Romagna

Beneficiari: Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

La Regione Emilia Romagna, mediante il bando per l&#39;assegnazione per il biennio 2021-2022 dei contributi per i progetti di insediamento e sviluppo degli esercizi commerciali polifunzionali, intende&nbsp;contrastare fenomeni di rarefazione del sistema distributivo e dei servizi e favorire, nelle localit&agrave; scarsamente popolate, mediante un presidio capace di fornire beni e servizi di prima necessit&agrave; prevedendo contributi per progetti finalizzati all&#39;insediamento e allo sviluppo degli esercizi commerciali polifunzionali.<br /> <br /> Il bando si rivolge alle piccole e medie imprese esercenti il commercio e prevede un&#39;agevolazione sotto forma di contributo a fondo perduto fino al 60% e fino a &euro; 40.000.

PREMIUM

Regione Sicilia: Contributi per gli edifici pubblici prima infanzia e minori

Area geografica: Sicilia

Beneficiari: Enti locali

<p>Il presente bando, 9.3.1 &quot;Finanziamento piani di investimento per Comuni associati per realizzare nuove infrastrutture o recuperare quelle esistenti (asili nido, centri ludici, servizi integrativi prima infanzia, ludoteche e centri diurni per minori, comunit&agrave; socioeducative) conformi alle normative regionali di riferimento&quot; prevede il finanziamento di progetti per :</p> <ul> <li>interventi di adeguamento e rifunzionalizzazione di edifici pubblici esistenti (comprese forniture e arredi) finalizzati a servizi per la prima infanzia fascia 0 &ndash; 3 anni conformi alle normative regionali di riferimento, ovvero asili nido, micro nido, e servizi integrativi prima infanzia (spazi gioco e centri per bambini e famiglie);</li> <li>interventi di adeguamento, rifunzionalizzazione e ristrutturazione (comprese forniture e arredi) dei centri di aggregazione per minori, centri ludici e centri educativi diurni rivolti alla popolazione di fascia di et&agrave; 4-18 anni;</li> </ul> <p>ed &egrave; finalizzato al conseguimento dell&rsquo;obiettivo di incremento della percentuale di bambini tra zero e 3 anni che usufruiscono di servizi per l&rsquo;infanzia.</p> <p>Il risultato atteso &egrave; quantificato attraverso il seguente indicatore:</p> <ul> <li>Aumento/consolidamento/qualificazione dei servizi di cura socio-educativi rivolto ai bambini.</li> </ul> Il bando si rivolge al&nbsp;Comune di Castelvetrano, Comune di Erice, Comune di Marsala, Comune di Mazara del Vallo e Comune di Trapani in qualit&agrave; di Enti Locali facenti parte dell&rsquo;Agenda Urbana Sistema Policentrico della Regione Sicilia Occidentale &ldquo;Aggregazione territoriale tra i Comuni di Castelvetrano, Erice, Marsala, Mazara del Vallo e Trapani&rdquo; e prevede un contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese ammesse.

PREMIUM

Regione Piemonte: Contributi per le varianti agli strumenti urbanistici vigenti

Area geografica: Piemonte

Beneficiari: Enti locali

La Regione Piemonte intende sostenere le varianti agli strumenti urbanistici vigenti attraverso l&#39;erogazione di contributi ai Comuni.&nbsp;La Regione sostiene finanziariamente tutti i Comuni erogando contributi in conto capitale, per l&#39;adeguamento obbligatorio degli strumenti urbanistici vigenti, a seguito di specifiche previsioni di Piani, Progetti, Provvedimenti regionali approvati, oltrech&eacute; Comuni interessati da calamit&agrave; naturali o da elevato rischio geologico ed ambientale per i quali la Giunta Regionale abbia espressamente previsto il sostegno finanziario.<br /> <br /> Il bando si rivolge ai&nbsp;Comuni&nbsp;- anche associati tra di loro -&nbsp;e alle Unioni di Comuni&nbsp;per le varianti di adeguamento obbligatorio della strumentazione urbanistica motivate da : <ul> <li>approvazione di piani, progetti e provvedimenti regionali</li> <li>calamit&agrave; naturali</li> <li>condizioni di elevato rischio geologico e ambientale.</li> </ul> Il bando prevede un&#39;agevolazione sotto forma di contributo a fondo perduto fino a &euro; 25.822,84.

PREMIUM

SPORT DI TUTTI – edizione QUARTIERI

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Associazioni di categoria

Il bando&nbsp; &ldquo;SPORT DI TUTTI &ndash; edizione QUARTIERI&rdquo;&nbsp; &egrave; promosso dalla societ&agrave; Sport e Salute S.p.A. e realizzato in collaborazione con le Federazioni Sportive Nazionali (FSN), le Discipline Sportive Associate (DSA) e gli Enti di Promozione Sportiva (EPS), congiuntamente gli &ldquo;Organismi Sportivi&rdquo;<br /> <br /> Le ASD/SSD, che possono partecipare, deve essere in possesso - alla data di presentazione della domanda e a pena di esclusione - dei seguenti requisiti:<br /> - iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni e Societ&agrave; Sportive Dilettantistiche CONI, valida per l&rsquo;anno in corso;<br /> - disponibilit&agrave; di un impianto sportivo o altra struttura munita degli spazi idonei alla realizzazione delle attivit&agrave; sportive e sociali proposte, situati in quartieri disagiati o periferie urbane (anche in convenzione con privati o Enti locali.) L&rsquo;eventuale convenzione dovr&agrave; essere operante alla data della presentazione della domanda di partecipazione; le dimensioni dell&rsquo;impianto e/o della struttura dovranno garantire il rispetto delle disposizioni ministeriali e regionali relative al contenimento del virus COVID-19;<br /> - presenza di istruttori dedicati al Progetto in possesso di laurea in Scienze Motorie o diploma ISEF, o tecnici di 1&deg; livello per la fascia giovanile e tecnici con specifica esperienza per le altre fasce di et&agrave;, in numero adeguato a garantire lo svolgimento delle attivit&agrave; sportive;<br /> - esperienza di attivit&agrave; sportiva nel settore giovanile, registrata presso un Organismo Sportivo di affiliazione.<br /> <br /> Le proposte dovranno prevedere progetti nei seguenti ambiti<br /> 1. attivit&agrave; sportiva gratuita extra-scolastica per un periodo di circa 8 mesi per bambini/e e ragazzi/e;<br /> 2. attivit&agrave; sportiva gratuita per donne e over 65;<br /> 3. centri estivi della durata di circa 4 settimane durante il periodo di chiusura delle scuole;<br /> 4. doposcuola pomeridiani per i bambini;<br /> 5. incontri con nutrizionisti e testimonial sui corretti stili di vita, sul rispetto delle regole e sui<br /> valori positivi dello sport aperti alle famiglie e alla comunit&agrave; (almeno 4 nel corso dell&rsquo;anno);<br /> 6. attivit&agrave; specifiche finalizzate all&rsquo;inclusione di bambini/e e ragazzi/e con disabilit&agrave;<br /> &nbsp;

PREMIUM

Fondo "Basilicata Si Progetta": contributi per gli Enti locali

Area geografica: Basilicata

Beneficiari: Enti locali

Con il bando&nbsp;Fondo &quot;Basilicata Si Progetta&quot;, la Regione Basilicata intende sostenere gli Enti locali supportando la realizzazione, da parte degli stessi, di&nbsp;progetti di fattibilit&agrave; tecnico-economica di opere pubbliche, da candidare per il finanziamento in applicazione di disposizioni regionali, statali e dell&rsquo;Unione Europea.<br /> I beneficiari sono dunque i Comuni della Regione Basilicata, in forma singola o associata.<br /> Le risorse finanziarie stanziate per le finalit&agrave; in oggetto ammontano a &euro; 3.000.000.<br /> Il Fondo finanzia i servizi di architettura e ingegneria connessi alla redazione di progetti di fattibilit&agrave; tecnica ed economica,&nbsp;in particolare le spese per studi e indagini connesse e propedeutiche alla redazione del progetto di fattibilit&agrave;.<br /> Il sostegno &egrave; concesso tramite erogazione di contributi a fondo perduto nel limite del 100%&nbsp;del costo della progettazione.<br /> La richiesta di attivazione del contributo &egrave; presentata secondo una &ldquo;procedura a sportello&rdquo; la cui prima finestra &egrave; attiva dalla data di pubblicazione sul BURB del presente Disciplinare e sino al 30 giugno 2021.<br /> Il contributo massimo concedibile &egrave; pari a &euro; 339.837.<br /> <br /> &nbsp;

PREMIUM

Regione Veneto: Contributi per i percorsi cicloturistici

Area geografica: Veneto

Beneficiari: Enti locali , Consorzi e cooperative

Con il presente bando si provvede all&rsquo;assegnazione di&nbsp;contributi regionali, a favore dei soggetti gestori dei percorsi cicloturistici e degli itinerari ciclistici delle&nbsp;Grandi salite del Veneto al fine di&nbsp;migliorare la conoscibilit&agrave; e l&rsquo;accessibilit&agrave; dei percorsi, la valorizzazione culturale e del patrimonio&nbsp;ambientale.<br /> <br /> Sono finanziabili progetti per la realizzazione di attivit&agrave; di promozione, comunicazione, informazione e&nbsp;animazione turistica dei percorsi cicloturistici e ciclistici del Veneto e nello specifico: <ul> <li>promozione, comunicazione e informazione dell&rsquo;offerta turistica eco-sostenibile, del cicloturismo&nbsp;nel rispetto dell&rsquo;ambiente e del paesaggio rurale del territorio regionale;</li> <li>animazione turistica.</li> </ul> Il bando si rivolge agli enti locali, ai GAL e ai consorzi e prevede un&#39;agevolazione sotto forma di contributo a fondo perduto fino al 60% della spesa ammessa e fino a &euro; 60.000.

PREMIUM

MiBACT: Cultura Crea Plus

Area geografica: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia

Beneficiari: Micro impresa , Enti NON PROFIT, Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

Il bando emanato dal MiBACT &quot;Cultura Crea&quot; si rinnova e raddoppia. L&rsquo;incentivo rivolto alle imprese turistico-culturali del Mezzogiorno, promosso dal Ministero della cultura nell&rsquo;ambito del PON &quot;Cultura e Sviluppo&rdquo; e gestito da Invitalia, riparte ad aprile con due nuovi sportelli agevolativi.<br /> <br /> Il 19 aprile 2021 sar&agrave; operativo Cultura Crea Plus. Si tratta di&nbsp;nuovi aiuti alle imprese della filiera culturale e creativa del Mezzogiorno che hanno sofferto durante la pandemia da Covid-19 e un percorso semplificato per la nascita e ed il consolidamento di iniziative imprenditoriali e non profit che valorizzano, promuovono e si ispirano al patrimonio ed alle risorse culturali nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.<br /> <br /> Per il bando Cultura Crea Plus sono state destinate risorse pari a &euro; 30.000.000. Si tratta di una procedura a sportello che offre fino a &euro; 25.000 a fondo perduto alle imprese, anche non profit, attive dal 1 gennaio 2020 che hanno subito una perdita di fatturato nel corso del 2020 a causa dell&rsquo;emergenza Covid-19 e che non necessariamente intendono presentare un piano di investimenti.

PREMIUM

Fondazione Cariplo: Bando Coltivare Valore 2021

Area geografica: Piemonte, Lombardia

Beneficiari: Enti NON PROFIT

Il bando &quot;Coltivare Valore&quot;, &egrave; promosso da FondazioneCariplo che per l&#39;anno 2021 propone una nuova modalit&agrave; di presentazione, prevedendo una sola fase alla presentazione della domanda.<br /> <br /> La misura agisce contemporaneamente su aspetti ambientali e sociali, il bando Coltivare Valore mira a:&nbsp;<br />  incidere positivamente sulla tutela della biodiversit&agrave; negli ambiti agricoli e sulla diversificazione del paesaggio agricolo e degli ecosistemi;&nbsp;<br />  rafforzare il ruolo dell&rsquo;agricoltura nelle strategie di mitigazione e adattamento al cambiamento climatico e ad altri rischi di carattere ambientale, tra cui il rischio idrogeologico e il rischio di incendi;<br />  incentivare l&rsquo;adozione di sistemi di produzione dal ridotto impatto ambientale e meno dipendenti da input esterni, in grado di conservare le risorse naturali, tra cui il suolo e la sua fertilit&agrave;;&nbsp;<br />  contrastare i fenomeni di abbandono delle aree coltivabili e di frammentazione dei paesaggi agrari;&nbsp;<br />  stimolare la fruizione sostenibile dei territori, valorizzando l&rsquo;accoglienza e le produzioni tipiche e di qualit&agrave;;&nbsp;<br />  rafforzare il carattere multifunzionale dell&rsquo;agricoltura favorendo un suo maggior ruolo nel rispondere ai bisogni sociali del territorio, nell&rsquo;offrire opportunit&agrave; educative e al contempo nel contribuire al rilancio socioeconomico delle aree rurali;&nbsp;<br />  promuovere la creazione di nuove opportunit&agrave; occupazionali per persone in condizione di svantaggio;&nbsp;<br />  promuovere percorsi specifici di inserimento lavorativo con definizione dei compiti e delle mansioni delle persone inserite il pi&ugrave; possibile qualificati e compatibili con il grado di svantaggio<br /> <br /> Nell&#39;ottica di favorire partnership eterogenee, pi&ugrave; inclusive e capaci di favorire la contaminazione di diverse competenze, questa edizione del bando prevede l&rsquo;organizzazione di eventi mirati a far conoscere reciprocamente le realt&agrave; interessate a partecipare al bando e a facilitare la strutturazione di reti ai fini della presentazione delle richieste di contributo

PREMIUM

INAIL: contributi per la salute e sicurezza sul lavoro

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

Con il presente bando ISI, l&#39;INAIL finanzia&nbsp;la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.<br /> I beneficiari del bando sono tutte le imprese localizzate in Italia e regolarmente iscritte alla Camera di Commercio industria, artigianato ed agricoltura e agli Enti del Terzo settore. Sono escluse le PMI agricole operanti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli.&nbsp;<br /> <br /> Il bando ha l&rsquo;obiettivo di incentivare l&rsquo;acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosit&agrave; o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.&nbsp;<br /> La dotazione finanziaria stanziata per le finalit&agrave; in oggetto ammontano complessivamente a &euro; 5.844.217, ripartite per regione/provincia autonoma e per i 4 assi di finanziamento.<br /> Sono ammissibili i&nbsp;progetti di acquisto di nuovi macchinari, impianti, attrezzature da lavoro, rimozione dell&rsquo;amianto, purch&eacute; si configurino come soluzioni innovative volte a migliorare i livelli di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.&nbsp;<br /> L&#39;agevolazione consiste nell&#39;erogazione di un contributo in conto capitale nel limite del 65% e fino ad un importo massimo di &euro; 130.000.&nbsp;Il finanziamento minimo &egrave; pari a &euro; 5.000.<br /> <br /> La data di apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda &egrave; prevista per il 1&deg; giugno 2021.&nbsp;

PREMIUM

AGEVOLAZIONI SABATINI: finanziamenti per beni strumentali

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

L&#39;agevolazione Sabatini si rivolge alle imprese artigiane, commerciali, agricole e concede un abbattimento del tasso di interesse sui finanziamenti bancari o in leasing che devono essere di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro per l&#39;acquisto di beni strumentali macchinari, impianti, attrezzature, hardware e software

PREMIUM

CCIAA Milano:Bando CONneSSi, contributi per lo sviluppo digitale

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Micro impresa , Imprenditoria femminile, Piccola e Media Impresa, Impresa individuale

La &nbsp;Camera di commercio (CCIAA) di Milano Monza Brianza Lodi ha approvato il bando CONneSSi - CONtributi per lo Sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali - edizione 2021, per sostenere le MPMI nella definizione di strategie di espansione e consolidamento della propria competitivit&agrave; anche sui mercati esteri attraverso lo sviluppo di canali di promozione e commercializzazione digitale. In particolare, il bando intende sostenere la promozione delle imprese attraverso strumenti ed azioni digitali volti a favorire la visibilit&agrave; digitale e la conseguente competitivit&agrave; dell&rsquo;offerta produttiva (marketing digitale, accesso a piattaforme di e-commerce e booking internazionali, acquisizione di forme di smart payment).<br /> <br /> Il contributo prevede due Misure: <ul> <li>TIpologia A:&nbsp;obiettivo della misura &egrave; migliorare la propria presenza e visibilit&agrave; online e/o posizionare la propria offerta produttiva su canali di vendita digitale in ambito B2C, B2B e I2C</li> <li>Tipologia B:&nbsp;&egrave; riservata alle MPMI che hanno partecipato nel corso del 2020 al progetto di Filiera Digitale &ndash; Social Commerce, ed ha come obiettivo lo sviluppo di progetti che intendano migliorare la visibilit&agrave; della presenza dell&rsquo;azienda sui social commerce e l&rsquo;adesione a forme di pagamento abilitanti al Social Commerce</li> </ul>

PREMIUM

Contributi per la riforestazione urbana

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Enti locali

<p>E&#39; stato pubblicato l&rsquo;avviso pubblico sul &lsquo;Programma Sperimentale per la Riforestazione Urbana&rsquo; (come previsto dal decreto ministeriale del 9 ottobre 2020), con il&nbsp;quale &egrave; stato avviato&nbsp;il finanziamento del programma che ha ad oggetto la messa a dimora di alberi, compresi gli impianti arborei da legno di ciclo medio e lungo, il reimpianto e la selvicoltura ovvero la creazione di foreste urbane e periurbane, nonch&eacute; la manutenzione successiva all&rsquo;impianto.</p> <p>Sono stati stanziati &euro; 18.000.000 per l&rsquo;anno 2021 per finanziare le proposte progettuali che verranno presentate dalle citt&agrave; metropolitane. Ciascuna citt&agrave; metropolitana, pu&ograve; presentare fino ad un massimo di 5 progetti, che redige o seleziona, tenendo conto, oltre che dei requisiti di ammissibilit&agrave;, in particolare, della valenza ambientale e sociale dei medesimi, del livello di riqualificazione e di fruibilit&agrave; dell&#39;area oggetto dell&rsquo;intervento, dei livelli di qualit&agrave; dell&#39;aria e della localizzazione nelle zone oggetto delle procedure di infrazione comunitaria. Ai fini della localizzazione degli interventi, sono considerati ambiti di attuazione preferenziale i territori delle citt&agrave; metropolitane ricompresi nelle zone interessate dalle procedure di infrazione.<br /> <br /> Il bando prevede un&#39;agevolazione sotto forma di contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese ammesse e fino a &euro; 500.000.</p>

PREMIUM

Regione Piemonte: contributi per la rimozione di amianto rivolti ai Comuni

Area geografica: Piemonte

Beneficiari: Enti locali

Regione Piemonte eroga contributi rivolti ai Comuni per la rimozione di amianto, il bando ha una dotazione di 500.000&euro;. La finestra per presentare il bando apre 1 aprile 2021 e chiude il 31 luglio 2021.<br /> <br /> La tipologia di progetti ammissibili a contributo consiste nella bonifica con rimozione di coperture in cemento-amianto. I contributi per la realizzazione delle attivit&agrave; di bonifica sono destinati alla copertura dei costi di rimozione, trasporto e smaltimento, compresi gli oneri per la sicurezza, al netto dell&#39;IVA; i costi per il ripristino delle coperture rimosse, altri oneri chiaramente non legati alla bonifica (compresi i relativi costi della sicurezza) e l&rsquo;importo dell&rsquo;IVA su tutte le spese restano a carico delle Amministrazioni comunale.<br /> <br /> <br /> &nbsp;

PREMIUM

RI-GENERA

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Enti locali , Parchi

Regione Lombardia lancia il bando RI-GENERA&nbsp;per interventi sui sistemi di generazione per gli usi energetici degli edifici degli enti locali con l&rsquo;utilizzo di fonti rinnovabili.<br /> <br /> Il contributo &egrave; a fondo perduto (fino al 100%) e viene concesso, secondo i seguenti criteri che devono essere applicati per ogni intervento:<br /> &minus; fino a un massimo di 200.000,00 euro per installazione di impianti per gli usi energetici di riscaldamento, di produzione dell&rsquo;acqua calda sanitaria, di illuminazione interna ovvero legati ad altri fabbisogni energetici dell&rsquo;edificio oggetto dell&rsquo;intervento;<br /> &minus; fino a un massimo di 200.000,00 euro per opere di riqualificazione dell&rsquo;involucro edilizio.<br /> <br /> Il bando prevede l&#39;ammissione delle seguenti spese:<br /> - impianti e connesse opere civili attinenti le tipologie di operazioni del bando;<br /> - sistemi per il controllo e gestione degli impianti;<br /> - spese tecniche necessarie per la realizzazione dell&rsquo;intervento, fino ad un massimo del 10 % dell&rsquo;importo dell&rsquo;investimento ritenuto ammissibile;<br /> - allacciamento ai servizi di pubblica utilit&agrave;;<br /> - pubblicizzazione atti di gara;<br /> - imprevisti nella misura massima del 5 % dell&rsquo;importo delle opere civili e impiantistiche;<br /> - IVA sulle voci di costo ammissibili qualora non recuperabile o compensabile da parte del soggetto richiedente.<br /> <br /> Ogni richiedente pu&ograve; presentare un numero massimo di n. 3 istanze di partecipazione, corrispondenti a 3 interventi.<br /> <br /> La dotazione finanziaria sul bando &egrave; pari a 14,4 milioni di euro, eventualmente incrementabili. E&rsquo; prevista una riserva della dotazione per i piccoli comuni di euro 5.000.000,00<br /> <br /> La dotazione &egrave; stata ripartita su trienno 2021-2023 come segue:<br /> 2021 - euro 4.400.000,00<br /> 2022 - euro 5.000.000,00<br /> 2023 - euro 5.000.000,00

PREMIUM

Fondazione Compagnia di San Paolo: In luce

Area geografica: Piemonte, Val d'Aosta, Liguria

Beneficiari: Enti locali , Enti NON PROFIT, Cooperative sociali

Fondazione Compagnia di San Paolo promuove il bando In luce volto a valorizzare e raccontare le identit&agrave; culturali dei territori.<br /> Il bando che ha una durata pliriennale prevede due fasi:<br /> <strong>Fase 1 (marzo 2021 &ndash; settembre 2022)</strong><br /> La fase 1 richiede la presentazione da parte del partenariato di un piano di valorizzazione pluriennale di un&rsquo;identit&agrave; culturale e di uno o pi&ugrave; beni ad essa correlati dell&rsquo;area territoriale e/o tematica individuata di Piemonte, Liguria e Valle d&rsquo;Aosta. La proposta,dovr&agrave; delineare una prospettiva pluriennale di attrattivit&agrave; e di sviluppo sostenibile del territorio. Essa dovr&agrave; quindi focalizzare i bisogni e le potenzialit&agrave; dell&rsquo;area di riferimento, disegnare percorsi, azioni e strumenti volti a rispondere a tali esigenze e a valorizzare, anche a livello gestionale e organizzativo, le risorse culturali, sociali ed economiche individuate al fine di accrescerne il valore di attrattivit&agrave; sia per le comunit&agrave; di riferimento sia per i turisti.<br /> <br /> In tale piano dovr&agrave; essere compreso, e candidato per questa prima fase del bando, un primo progetto di valorizzazione costituito da iniziative in ambito artistico e culturale che facciano emergere e promuovano l&rsquo;identit&agrave; culturale scelta. Tali progetti dovranno svolgersi da gennaio a settembre 2022.<br /> <br /> <strong>Fase 2 (autunno 2022 &ndash; inverno 2023)</strong><br /> La fase 2, cui accederanno solo i partenariati vincitori della fase 1, richiede quindi la candidatura di un secondo progetto che sviluppi e implementi quanto posto in essere nel piano di valorizzazione pluriennale e nelle relative progettazioni di fase 1. In particolare, si richiede di proporre e attivare un percorso di crescita, approfondimento e posizionamento in ambito turistico delle iniziative culturali afferenti all&rsquo;identit&agrave; e ai beni individuati, dando specifica rilevanza alle azioni di storytelling, comunicazione e ricaduta economica dell&rsquo;offerta proposta.&nbsp;<br /> Questi progetti dovranno svolgersi da maggio a dicembre 2023.

PREMIUM

Regione Veneto: Contributi per la promozione e la valorizzazione dell'identità veneta

Area geografica: Veneto

Beneficiari: Enti locali , Università e centri di ricerca, Enti NON PROFIT

Con il presente bando si assegnano, sulla base della L.R. 14 gennaio 2003, n. 3 art. 22, alcuni contributi a sostegno dei progetti presentati da Enti e da Associazioni della Regione Veneto per la realizzazione di iniziative di ricerca, di promozione e di valorizzazione del patrimonio culturale su cui trova fondamento l&rsquo;identit&agrave; veneta.<br /> <br /> L&rsquo;art. 22 della legge regionale n. 3 del 14 gennaio 2003 autorizza la Giunta regionale a promuovere e favorire iniziative di ricerca, di divulgazione e di valorizzazione del patrimonio culturale e linguistico su cui trova fondamento l&rsquo;identit&agrave; veneta. Le azioni previste dalla norma sono la promozione e il sostegno all&rsquo;organizzazione di iniziative di ricerca, seminari, pubblicazioni ed eventi finalizzati a far conoscere la complessit&agrave; culturale e linguistica nella quale si possono riconoscere l&rsquo;espressione e i segni dell&rsquo;identit&agrave; veneta.

PREMIUM

Contributi per i progetti di protezione civile

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Enti NON PROFIT

Il Decreto del Capo Dipartimento del 12 maggio 2020 stabilisce i criteri per la concessione da parte del Dipartimento della protezione civile dei contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle organizzazioni di volontaritato di protezione civile nel triennio 2019-2021. <p>In particolare il&nbsp;Dipartimento della Protezione Civile pu&ograve; concedere alle organizzazioni di volontariato, iscritte all&#39;elenco nazionale, contributi per progetti finalizzati:</p> <ul> <li>al potenziamento di attrezzature e mezzi;</li> <li>alla diffusione della cultura della protezione civile;</li> <li>al miglioramento della preparazione tecnica dei volontari.</li> </ul>

PREMIUM

Fondazione Cariplo: Housing sociale per persone fragili

Area geografica: Piemonte, Lombardia

Beneficiari: Enti NON PROFIT

Fondazione Cariplo nel documento programmatico per l&#39;anno 2021 tra i suoi 9 obiettivi strategici propone&nbsp; l&#39;abitare socile come parola chiave per progetti in grado di sperimentare nuovi modelli di welfare abitativo, vengono quindi promossi due filoni: <ul> <li>l&#39;<strong>housing sociale</strong></li> <li><strong>la rigenerazione dei contesti </strong>mediante la cura delle relazioni tra le persone e del territorio, il rilancio culturale dei quartieri e la ricucitura del tessuto urbano</li> </ul> Dal 2000 Fondazione Cariplo ha sostenuto 347 progetti attraverso le varie versioni del bando &ldquo;Housing sociale&rdquo;, deliberando contributi per oltre 64 milioni di euro, ma&nbsp;le risposte di &ldquo;abitare sociale&rdquo; sono attualmente ancora insufficienti in molti dei territori ove interviene Fondazione Cariplo.<br /> <br /> In particolare i progetti dovranno rivolgersi alla persone fragili ed essere in grado di:<br /> 1.aumentare l&rsquo;offerta di alloggi sociali e di attivare, ove necessario, percorsi di accompagnamento e di sostegno&nbsp;&nbsp;all&rsquo;autonomia delle persone accolte, nonch&eacute; di integrarsi nella rete dei servizi;<br /> 2. massimizzare l&rsquo;accessibilit&agrave; economica dei servizi di ospitalit&agrave; favorendo cos&igrave; le categorie pi&ugrave; deboli;<br /> 3. porre attenzione al risparmio energetico e all&rsquo;abbattimento dei gas serra e contenere i costi gestionali a regime&nbsp;&nbsp;concretamente significa che i progetti che prevedono interventi di ristrutturazione di immobili o porzioni di immobili - dotati di impianto termico autonomo &ndash; devono avere come obiettivo anche una riduzione dei consumi di energia da fonti fossili pari ad almeno il 20% rispetto alla situazione di partenza del bene;<br /> 4.&nbsp;realizzare &ldquo;sistemi territoriali&rdquo; di housing sociale, che mirino a mettere in rete l&rsquo;offerta abitativa esistente e gli attori coinvolti, e a favorire percorsi di miglioramento e integrazione gestionale<br /> &nbsp;

PREMIUM

GAL Maiella Verde: contributi per il turismo sostenibile

Area geografica: Abruzzo

Beneficiari: Consorzi e cooperative

Il bando si rivolge al GAL Maiella Verde ed eroga contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammesse per investimenti materiali e immateriali.

PREMIUM

GAL Gran Sasso Velino: contributi per i progetti nell’ambito del turismo sostenibile

Area geografica: Abruzzo

Beneficiari: Consorzi e cooperative

Il bando si rivolge al GAL Gran Sasso Velino ed eroga contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammesse per investimenti materiali e/o immateriali e&nbsp;per i progetti nell&rsquo;ambito del turismo sostenibile

PREMIUM

GAL Terreverdi Teramane: contributi per lo sviluppo del turismo sostenibile

Area geografica: Abruzzo

Beneficiari: Consorzi e cooperative

Il bando si rivolge al GAL Terreverdi Teramane ed eroga contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammesse per la progettazione di piani d&rsquo;area e di miglioramento e&nbsp;lo sviluppo del turismo sostenibile nell&#39;area di Teramo

LAST MINUTE
PREMIUM

Contributi per la rigenerazione urbana e recupero delle periferie.

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Enti locali

Al fine di concorrere alla riduzione del disagio abitativo e insediativo, con particolare riferimento alle periferie, e all&lsquo;incremento della qualit&agrave; dell&rsquo;abitare e di parti di citt&agrave; il governo ha approvato il bando&nbsp;per la rigenerazione urbana e il recupero delle periferie.<br /> <br /> Il Programma promuove processi di rigenerazione di ambiti urbani specificamente individuati. Detti processi sono attuati dai soggetti proponenti attraverso la presentazione di una proposta che&nbsp;che individua una specifica e definita strategia, che attribuisca all&rsquo;edilizia sociale un ruolo prioritario, e che sia mirata a dare risposte coerenti ai bisogni che caratterizzano l&rsquo;ambito prescelto, costituita da interventi e misure riconducibili alle seguenti cinque linee principali d&rsquo;azione: <ul> <li>a. riqualificazione e riorganizzazione del patrimonio destinato all&rsquo;edilizia residenziale sociale e incremento dello stesso;</li> <li>b. rifunzionalizzazione di aree, spazi e immobili pubblici e privati anche attraverso la rigenerazione del tessuto urbano e socioeconomico e all&rsquo;uso temporaneo;</li> <li>c. miglioramento dell&rsquo;accessibilit&agrave; e della sicurezza dei luoghi urbani e della dotazione di servizi e delle infrastrutture urbano-locali;</li> <li>d. rigenerazione di aree e spazi gi&agrave; costruiti, soprattutto ad alta tensione abitativa, incrementando la qualit&agrave; ambientale e migliorando la resilienza ai cambiamenti climatici anche attraverso l&rsquo;uso di operazioni di densificazione;</li> <li>e. individuazione e utilizzo di modelli e strumenti innovativi di gestione, inclusione sociale e welfare urbano nonch&eacute; di processi partecipativi, anche finalizzati all&rsquo;autocostruzione.</li> </ul>

PREMIUM

Contributi per i Comuni Lombardi per la realizzazione dei PEBA

Area geografica: Lombardia

Beneficiari: Enti locali

Regione Lombardia stanzia 1.000.000&euro; per la realizzazione dei PEBA (Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche).<br /> <br /> Il bando intede promuove impatti sullo Sviluppo sostenibile e Pari opportunit&agrave;:<br /> per tale ragione il sostegno ai Comuni fino a 5000 abitanti si inquadra tra gli interventi programmati da Regione Lombardia per concorrere agli obiettivi di coesione sociale, in una logica di piena accessibilit&agrave; alla vita di comunit&agrave; da parte delle persone con disabilit&agrave; e delle loro famiglie, nel quadro strategico pi&ugrave; ampio di allineamento ai goals dell&rsquo;Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Il concetto di &ldquo;eliminazione delle barriere&rdquo; &egrave; superato a favore della &ldquo;progettazione senza barriere&rdquo; che garantisce al maggior numero possibile di persone la massima autonomia in tutti gli ambiti di vita, senza dover ricorrere ad adattamenti a posteriori o a interventi specialistici.<br /> <br /> Le linee di attivit&agrave; previste dal bando sono:<br /> Regione Lombardia:<br /> - l&rsquo;implementazione di un percorso di comunicazione e promozione mirato su scala provinciale, in ordine alla necessit&agrave; di un progressivo incremento del numero di Comuni fino a 5000 abitanti dotati del PEBA, in una logica di concorso alla realizzazione degli obiettivi di accessibilit&agrave;, inclusione, sostenibilit&agrave; sociale ed economica di cui all&rsquo;Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile;<br /> - la programmazione di una attivit&agrave; specifica di formazione sulla materia rivolta anche ai tecnici e al personale delle Province.<br /> <br /> Province Lombarde e Citt&agrave; Metropolitana di Milano:<br /> - attuazione nel corso del 2021 di un Avviso rivolto ai Comuni con popolazione residente fino a 5000 unit&agrave; al 31.12.2019 ubicati sui rispettivi territori secondo le modalit&agrave; di cui alla presente scheda e salvo ulteriori precisazioni successivamente definite con atto della DG Politiche Sociali Abitative e Disabilit&agrave; anche in raccordo con le Province e la Citt&agrave; Metropolitana;

PREMIUM

Contributi per le ciclovie urbane

Area geografica: Tutta Italia

Beneficiari: Enti locali

<p>Via libera dalla Conferenza Unificata al Decreto proposto dalla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli che stanzia 137,2 milioni di euro&nbsp;da destinare alla progettazione e realizzazione di ciclovie urbane, ciclostazioni e di altri interventi per la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina.</p> <p>La ripartizione prevede l&rsquo;assegnazione di 51,4 milioni per il 2020 e 85,8 milioni per il 2021.<br /> <br /> Il provvedimento, in linea con il Decreto Rilancio che introduce gli incentivi per l&#39;acquisto di biciclette e monopattini e prevede alcune modifiche al Codice della Strada attuate anche a mitigazione dei rischi legati all&rsquo;emergenza da Covid-19, attribuisce le risorse ai Comuni e alle Citt&agrave; Metropolitane in base alla popolazione residente.</p>

PREMIUM

Regione Veneto: disposizioni attuative per il riconoscimento dei distretti del cibo

Area geografica: Veneto

Beneficiari: Micro impresa , Associazioni di categoria, Enti NON PROFIT, Imprenditoria giovanile, Piccola e Media Impresa, Grande impresa, Impresa individuale, Consorzi e cooperative, Cooperative sociali

Regione Veneto definisce le disposizioni attuative per il riconoscimento dei distretti del cibo.<br /> <br /> La regione riconsoce i seguenti 6 tipi di distretto:<br /> 1)i sistemi produttivi locali caratterizzati da una elevata concentrazione di piccole e medie imprese agricole e agroalimentari,<br /> 2)i sistemi produttivi locali anche a carattere interregionale, caratterizzati da interrelazione e interdipendenza produttiva delle imprese agricole e agroalimentari, nonch&eacute; da una o pi&ugrave; produzioni certificate e tutelate ai sensi della vigente normativa europea, nazionale e regionale<br /> 3)&nbsp;i sistemi produttivi locali localizzati in aree urbane o periurbane caratterizzati dalla significativa presenza di attivit&agrave; agricole volte alla riqualificazione ambientale e sociale delle aree<br /> 4)&nbsp;i sistemi produttivi locali caratterizzati dall&#39;interrelazione e dall&#39;integrazione fra attivit&agrave; agricole, in particolare quella di vendita diretta dei prodotti agricoli, e le attivit&agrave; di prossimit&agrave; di commercializzazione e ristorazione esercitate sul medesimo territorio, delle reti di economia solidale e dei gruppi di acquisto solidale;<br /> 5)&nbsp;i sistemi produttivi locali caratterizzati dalla presenza di attivit&agrave; di coltivazione, allevamento, trasformazione, preparazione alimentare e agroindustriale svolte con il metodo biologico o nel rispetto dei criteri della sostenibilit&agrave; ambientale, conformemente alla normativa europea, nazionale e regionale vigente;<br /> 6)&nbsp;i biodistretti e i distretti biologici, intesi come territori per i quali agricoltori biologici, trasformatori, associazioni di consumatori o enti locali abbiano stipulato e sottoscritto protocolli per la diffusione del metodo biologico di coltivazione, per la sua divulgazione nonch&eacute; per il sostegno e la valorizzazione della gestione sostenibile anche di attivit&agrave; diverse dall&#39;agricoltura

PREMIUM

Contributi ai Comuni per la predisposizione dei PEBA: Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche

Area geografica: Friuli-Venezia Giulia

Beneficiari: Enti locali

Allo scopo di incentivare i Comuni all&#39;adozione dei PEBA, l&#39;Amministrazione regionale &egrave; autorizzata a concedere un contributo a sostegno delle spese sostenute per la sua predisposizione.<br /> <br /> Il contributo pu&ograve; essere richiesto una sola volta nell&#39;arco di un triennio in relazione a PEBA che abbiano come oggetto aree, percorsi ed edifici non ancora analizzati in PEBA precedenti.<br /> <br /> I Piani per l&#39;Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) sono strumenti finalizzati all&#39;abbattimento delle barriere architettoniche negli spazi pubblici e negli edifici pubblici gi&agrave; esistenti; secondo la normativa nazionale tutte le Amministrazioni pubbliche devono dotarsi di questi strumenti in relazione gli immobili di loro propriet&agrave;.

Vuoi saperne di più sulle Agevolazioni e sui Contributi a Fondo Perduto?

Compila il modulo invia la tua richiesta per metterti in contatto con un nostro consulente

Il tuo messaggio è stato inviato con successo.
C'è stato un errore nell'invio del messaggio
Confermo di aver letto e di accettare le norme sulla privacy
Confermo di aver letto e di accettare le condizioni generali d'uso